Home
Chi siamo
Cosa facciamo
Dove siamo
Contatti
Lingua:

Organizzazione, finanziamento



Organizzazione e struttura

Assoclearance (Associazione Italiana gestione Clearancce e Slots) è un'associazione italiana privata e senza scopo di lucro, i cui membri sono enti di gestione aeroportuale e vettori aerei. Entrambe le categorie di membri (gestori aeroportuali e vettori aerei) sono rappresentate in regime di parità di voto negli organi direttivi dell'associazione (Assemblea Generale o Assemblea e Consiglio Direttivo). Assoclearance ha come obiettivi principali l'assegnazione di bande orarie negli aeroporti coordinati e l'assistenza e la raccomandazione sugli orari negli aeroporti con orari facilitati in base al principio definito dal regolamento (CEE) n. 95/93 del Consiglio e successive modifiche, e da altri regolamenti comunitari e nazionali , applicando condizioni di indipendenza, imparzialità, non discriminazione e trasparenza, previa nomina a tal fine da parte del Ministero dei Trasporti e della Navigazione (DM 44 / T del 4 agosto 1997). Assoclearance è un unico Slot Coordinator e Schedules Facilitator e svolge le sue funzioni in tutto il territorio dello Stato italiano attraverso il Presidente dell'Associazione, che è stato nominato dall'Assemblea Generale di Assoclearance.
Lo Statuto di Assoclearance può essere consulato nell'apposita sezione.
Finanziamento e costo unitario

I costi per l'erogazione dei servizi di coordinamento delle bande orarie e di facilitazione degli orari da parte di Assoclearance, in virtù della sua nomina a Coordinatore delle bande orarie e Facilitatore degli orari per gli aeroporti italiani, sono a carico dei gestori aeroportuali per gli aeroporti classificati come coordinati o ad orari facilitati e degli operatori aerei che intendono operare in questi aeroporti.
La definizione e le condizioni applicabili di tale onere economico sono stabilite dall'art. 1 comma 689 Legge 27 dicembre 2019 n. 160.
Questa legge ha stabilito che il costo del servizio di assegnazione delle bande orarie aeroportuali sarà addebitato al 50% ai gestori aeroportuali e al 50% agli operatori aerei.
Il costo verrà addebitato ogni anno in proporzione agli arrivi e partenze riferite a ciascun aeroporto per i gestori aeroportuali e per gli operatori aerei in proporzione al numero di bande orarie storiche o / più il numero di nuove bande orarie approvate all'inizio di ciascuna stagione o durante la stagione stessa.

Assoclearance può anche ottenere redditi aggiuntivi con l'esercizio di attività accessorie, purché tali attività accessorie non entrino in conflitto con l'esercizio della sua funzione principale e che le entrate siano destinate a finanziare i costi dei servizi di coordinamento delle bande orarie e di facilitazione degli orari.
Le differenze di costo in eccesso o in difetto (balance) per ciascun anno fiscale calcolate entro il mese di marzo dell'anno successivo a quello di riferimento verranno conguagliate nel successivo anno fiscale.
Di seguito si riporta il costo unitario e la struttura dei costi connessa con la fornitura del servizio di coordinamento per l’allocazione delle bande orarie aeroportuali negli aeroporti italiani classificati come coordinati o ad orari facilitati.
Raggruppamenti contabili Budget 2021
Costi per il funzionamento della sede (gestione uffici, infrastruttura tecnologica di slot allocation, manutenzione, energia e telecomunicazioni, spese generali ) € 215.100,00
Costi del personale € 430.000,00
Coordinatore, general management, revisione contabile, arbitrati, legale e societario. € 160.500,00
Relazioni nazionali ed internazionali ( partecipazione conferenze orarie stagionali, partecipazione conferenze di ottimizzazione e comitati aeroportuali, partecipazione EUACA e WWSCG, relazioni Autorità nazionali e della EU) € 54.500,00
Costi per consulenze esterne (servizi esterni per attività amministrative, contabili e legali) € 48.000,00
Oneri tributari e finanziari € 28.200,00
Costi d’investimento per acquisto hardware/software ed altri beni € 67.000,00
Costi ed oneri straordinari, balance dell’anno precedente € 0,00
Totale € 1.003.300,00

La previsione di spesa per l’anno 2021 ammonta complessivamente ad € 1.003.300,00 di cui € 501.650,00 pari al 50% del costo totale da ripartire tra vettori aerei che operano negli aeroporti italiani coordinati e/o facilitati.

La distribuzione del 50% dei costi attribuibile a ciascun vettore aereo è quantificato in proporzione:

  1. a ogni banda oraria storica, assegnata in ragione dell'utilizzo nella precedente corrispondente stagione di traffico nel rispetto dei requisiti minimi previsti dal regolamento (CEE) n. 95/93 del Consiglio, del 18 gennaio 1993 per gli aeroporti coordinati e a ogni banda oraria raccomandata nella precedente corrispondente stagione di traffico per gli aeroporti ad orari facilitati;
  2. a ogni banda oraria disponibile, assegnata negli aeroporti coordinati o raccomandata negli aeroporti ada orari facilitati agli inizi di ogni stagione di traffico o durante lo svolgimento della stagione stessa.

L'ammontare complessivo su base annua di 1.137.196 slots come somma di slots storici maturati e nuovi slots per come previsti ad inizio di ogni stagione di traffico (Summer e Winter).

Il corrispettivo di costo unitario per ogni slot a carico dei vettori aerei risulta pertanto pari a € 0,44 per slot assegnato e/o raccomandato in termini di ripartizione dei costi per come previsto nel dispositivo legislativo riportato nella legge n.160 del 27 dicembre 2019 all’art.1 comma 689 e associato regolamento applicativo.

- Chi siamo
- Membri dell'Associazione
- Organizzazione e Finanziamento
- Statuto e codice di condotta
- Decreto Istitutivo
- Struttura
- Organi